Ferritina alta: iperferritinemia ,transferrina e sideremia sono valori correlati?

Iperferritinemia
La ferritina è una proteina importante perché insieme a transferrina e sideremia, permette di misurare il valore del ferro nel sangue.

Per vedere cosa sono queste tre proteine e i valori di riferimento per ferritina, tranferrina e sideremia potete andare al precedente articolo: TRE DIVERSI MODI DI MISURARE IL FERRO NEL SANGUE: FERRITINA, TRANSFERRINA, SIDEREMIA.
In questo articolo vedremo quando la ferritina alta e perché è utile controllarne il valore insieme a transferrina e sideremia per escludere eventuali patologia.

Ferritina alta o ipeferritinemia: perchè?




La causa di un'elevata concentrazione di ferritina è solitamente un aumento della sintesi di ferritina  o un aumento del rilascio di ferritina dalle cellule danneggiate.
La ferritina può variare molto nel tempo e non è solo la principale molecola di stoccaggio del ferro  ma anche una importante proteina della fase acuta ; cioè , la sua concentrazione sierica tende ad aumentare moderatamente in presenza di infiammazione e in caso di processi patologici con distruzione tissutale o in caso di stati dismetabolici.
La ferritina alta da sola significa poco e può aumentare in diverse situazioni.
Le principali cause della ferritina alta sono:
  • Processi infiammatori acuti
  • Neoplasie e tumori solidi
  • Stati febbrili
  • Abuso d’alcool
  • Malattie epatiche  come epatite C, epatite autoimmune, epatopatie con citolisi,steatosi, Necrosi epatocellulare ( la ferritina sierica può essere una misura indiretta della necrosi epatica)
  • emosiderosi
  • leucemie e linfomi
  • maggiore assorbimento intestinale
  • emocromatosi ed emosiderosi
  • malattie cardiache
  • abuso di vitamina C
  • integratori di Fe
  • connettivite
  • Sindrome metabolica (obesità addominale, scarsa sensibilità all'insulina, prediabete o diabete, ipertensione e dislipidemia)
  • Anemia emolitica cronica
  • Malattia renale cronica
  • Malattia di Hodgkin
  • Somministrazione eccessiva di ferro
  • Porfiria - Un gruppo di disturbi causati da una carenza di enzimi che colpisce il sistema nervoso e la pelle
  • Artrite reumatoide o un altro disturbo infiammatorio cronico
  • Ipertiroidismo
  • eccessiva introduzione alimentare o iatrogena (integratori)
  • trasfusioni
  • danni d'organo come il fegato e la milza.

CASI PARTICOLARI

Ferritina alta tumori e infezioni sono quindi correlate, per cui alti livelli ematici di ferritina si riscontrano generalmente in moltissime situazioni caratterizzate da malattie croniche. Nelle neoplasie generalmente la ferritina raggiunge valori molto elevati anche superiori a 1000.

Ferritina alta e colon irritabile:
Ferritina alta e sideremia bassa, se associata a problemi intestinali potrebbe indicare la presenza di una infiammazione all'intestino e quindi anche la sindrome del colon irritabile.
Per tale motivo è utile indicare su marcatori intestinali come la calprotectina. Se calprotectina e ferritina sono elevate potrebbero quindi indicare una malattia infiammatoria cronica intestinale. E' per questo utile eseguire altre indagini come la colonscopia.

Ferritina alta ed  emoglobina bassa o anemia, potrebbe indicare la presenza di un' infezione cronica.
Infatti secondo il dott. Eugene Weinberg, professore di microbiologia dell'Indiana University, in casi di infezione cronica e di disordini tumorali si sviluppa una forma di anemia chiamata ACD, anemia da malattia cronica. Poiché il ferro è indispensabile per molti esseri viventi, compreso i batteri, l'organismo tende ad immagazzinare il ferro nelle ferritina(sottraendolo così ai batteri), per cui aumenta il livello di ferritina.Poiché il ferro diminuisce in circolo diminuirà anche la quantità di emoglobina.

Obesità e sindrome metabolica come il diabete  di tipo 2 potrebbero essere correlate a un eccesso di ferro nel sangue con aumento di ferritina. In caso di emocromatosi (in cui si ha una ferritina molto alta)  il ferro in eccesso nel sangue potrebbe indurre insulino-resistenza e quindi diminuire il livello di insulina nel sangue. Inoltre il ferro catalizza la formazione di radicali liberi che possono causare il diabete attaccando i lipidi di membrana, le proteine e il DNA delle cellule. Per tale motivo l'accumulo di ferro nel sangue potrebbe essere una concausa nell'insorgenza del diabete di tipo 2.

A volte l'iperferritinemia negli sportivi potrebbe essere dovuto all'eccessiva assunzione di integratori ed al doping con conseguente accumulo di ferro nel corpo. Questo potrebbe portare a dei gravi problemi di salute

La ferritina sierica aumentata si riscontra tra le persone con gastrite, specialmente per le persone di sesso maschile di età superiore a 60 anni che assumono Amlodipina ed hanno pressione alta.

Il consumo di alcol può portare ad un eccessivo deposito di ferro nel fegato. Per lo stesso motivo il consumo eccessivo di bevande alcoliche può indurre l'emocromatosi causando danni epatici fino a portare a cirrosi epatica. Per tale motivo in un alcolista è utile indagare i valori di ferritina e transferrina.

Sintomi della ferritina alta

La ferritina sierica alta non porta a segni e sintomi, ma quest'ultimi sono dovuti al processo patologico che causa l'elevazione della ferritina.

Alcuni tra i sintomi sono:
  • mal di stomaco
  • palpitazioni cardiache o dolori al petto
  • debolezza inspiegabile
  • dolori articolari
  • stanchezza inspiegabile

In caso di ferritinemia, il dosaggio della ferritina ematica andrebbe ripetuto a distanza di almeno 3 mesi e confrontato ad altri valori di laboratorio.

Ferritina alta, sideremia e trasferrina

Sideremia, ferritinemia e transferrina sono tre diverse forme di dosaggio del ferro nel siero, ma come abbiamo visto ognuna ha il suo ruolo.
La transferrina è un indice inversamente proporzionale alla sideremia, quindi solitamente se la sideremia è alta la transferrina sarà bassa ed il contrario.
La sideremia alta potrebbe dipendere da un sovraccarico di ferro  e la sua causa potrebbe essere dovuta ad una dieta ricca di carni rosse ma un suo valore alto potrebbe dipendere da una sbagliata esecuzione ed essere quindi un artefatto analitico.
La  ferritina sierica viene spesso valutata insieme alla transferrina e alla sideremia, per determinare se è presente sovraccarico di ferro, carenza di ferro o mobilizzazione di ferro subnormale per l'eritropoiesi.

Spesso infatti anche se la sideremia è bassa la ferritina è alta. Infatti la ferritina può aumentare in caso di infiammazioni, e non a causa dell'eccesso di ferro.
La ferritina alta  può essere quindi indice di patologie ad andamento cronico e non legate alla quantità del ferro.

Se abbiamo sideremia e ferritina alta e transferrina bassa è possibile che ci sia un'infezione.
Il ferro è un elemento indispensabile per la crescita batterica, la formazione di biofilm e la capacità di permanenza nel tratto respiratorio.
Quindi in caso di infezioni si attuano dei meccanismi del sistema immunitario che riducono il ferro sierico, facendo abbassare la transferrina ed accumulano il ferro nei depositi, facendo aumentare la ferritina.

In caso di valori di ferritina a 500 o 1000 μg / L, ma in presenza di una normale saturazione della transferrina (TS), si può avere in caso di consumo giornaliero di alcol o in presenza di obesità. I pazienti con sindrome dismetabolica hanno solitamente elevate concentrazioni di ferritina sierica e una TS normale. La biopsia epatica in questi pazienti di solito dimostra ferro nelle cellule di Kupffer e nella steatosi.

Un elevato livello di ferritina e basso di transferrina si può avere anche in caso di  mestruazioni e recente donazione di sangue.
Infatti in caso di mestruazioni si ha una perdita di sangue che potrebbe portare ad una riduzione del ferro circolante e quindi anche della sua proteina di trasporto.
Di contro potrebbe verificarsi un'eccessiva deposizione di ferro negli epatociti e quindi anche della sua proteina di deposito. la ferritina.



Se ci sono enzimi epatici tra cui le transaminasi elevate e ferritina alta bisogna valutare se la ferritina elevata derivi dalla necrosi epatocitaria o se il sovraccarico di ferro abbia causato il danno epatico Nei pazienti con epatite virale B o C, la ferritina sierica è spesso elevata ma solitamente non indica sovraccarico di ferro.
La malattia epatica causa  basse concentrazioni di transferrina sierica e alte di ferritina.
Transferrina normale, iperferritinemia e sovraccarico di ferro si trovano in una malattia neurodegenerativa aculoplasminemia, dovuta all'assenza di ceruloplasmina e che causa accumulo di ferro nel cervello.

In caso di emocromatosi  la ferritina è molto alta e raggiunge valori superiori a 1000 mcg/L  , la percentuale di saturazione della transferrina è in genere elevata (>50%).


ALIMENTAZIONE E FERRITINA ALTA

A volte la causa della ferritina alta potrebbe essere il cibo.
Grandi quantità di carne ed una dieta iperproteica con alimenti ricchi di ferro potrebberero far aumentare la quantità di ferro nel sangue e di conseguenza la ferritina.

In questi casi è necessario ridurre l'apporto proteico e gli eventuali integratori per riportare il ferro al valore normale, così come la ferritina anche se non si può prevedere se la correzione dell'alimentazione sarà sufficiente a consentire una normalizzazione della ferritinemia.

L'alimentazione deve prevedere una dieta ricca in frutta, verdura, povera in ferro.
L'apporto di acido ascorbico (contenuto negli agrumi) all'organismo ha un ruolo nell'elevazione della ferritina, e questo potrebbe causare un aumento di tale proteina.

Alcuni alimenti che inibiscono l’assorbimento del Fe non eme sono grano integrale, noci, legumi, lenticchie,caffe, te, vino rosso, fibre, e proteine soia.

Le sostanze che stimolano l'assorbimento di ferro( e ne aumentano l'assorbimento) sono la vitamina C, amminoacidi come la lisina, metionina, istidina, l'acol, retinolo e carotenoidi.

ESAMI DA FARE IN CASO DI FERRITINA ALTA

Sideremia, transferrina e ferritina possono variare nel tempo anche per problemi tecnici come la torbidità del siero, quindi prima di ogni cosa è bene ripetere il prelievo a distanza di qualche mese per verificare la presanza di un valore alto di tale proteina.

A chi rivolgersi in caso di iperferritinemia?
Per diagnosticare la causa di un valore aomalo di ferritina bisogna rivolgersi  al proprio medico di famiglia, all'ematologo, all'endocrinologo o all'epatologo, che prescriveranno ulteriori esami.

Tra gli esami del sangue che potrebbero aiutare a valutare la causa della ferritina alta:
Emocromo, VES, PCR, peptidogramma, transaminasi, bilirubina, GammaGT, ALT, AST, HCV, HIV, Colesterolo tot, HDL e LDL, Trigliceridi, Glicemia, Uricemia, sidereruria delle 24 ore ( ferro nelle urine che  si misura dopo aver dato un chelante per mobilizzare i depositi), % di saturazione della transferrina, test genetici in particolare la presenza di una mutazione C282Y del gene HFE, verificando se vi sia una condizione di omo o eterozigosi.

Altri esami che potrebbero essere utili sono:
  • Biopsia epatica
  • Ecografia del fegato
  • Risonanza magnetica , RMN epatica (R2)
  • Dosaggio della concentrazione del ferro intraepatico (HIC)

Conseguenze iperferritinemia e trattamento:

Il trattamento dell'iperferritinemia è necessario in quanto l'eccesso di ferro nel sangue può essere causa di danno cellulare e  secondo alcuni studiosi australiani l'accumulo di ferro nel cervello potrebbe a lungo portare alla malattia dell' Alzheimer.

La prima cosa da fare è eliminare l'alcol e controllare il peso.
Si devono ridurre inoltre carboidrati in modo da abbassare il valore dei trigliceridi e monitorare il diabete in caso sia presente.

Se la causa di ferritina alta è l'anemia iporegenerativa, un' infiammazione cronica o un' epatite virale, dove si può si deve cercare di trattare la patologia per ridurre la ferritina.

In pazienti con emocromatosi potrebbe anche essere indicata una flebotomia terapeutica, a meno che non ci sia presenza di anemia, cardiopatie gravi, cirrosi di grado avanzato

In ogni caso rivolgersi sempre al proprio medico per eventuali analisi e trattamento.




Il presente articolo è a scopo informativo e non costituisce consulto medico.