Può un lipoma diventare cancro?Cos'è il Liposarcoma?

lipoma malignoI lipomi benigni sono molto comuni, hanno una crescita lenta e vengono facilmente rimosse in quanto non invadono altre strutture.
Tuttavia raramente un lipoma può diventare un cancro , anche se è più probabile che un lipoma maligno sia già dall'inizio un cancro, il liposarcoma.

COS'E' IL LIPOSARCOMA?




I liposarcomi sono tumori maligni del tessuto adiposo e sono la controparte maligna di un lipoma benigno . Sono il secondo tipo più comune di sarcoma dei tessuti molli e si trovano tipicamente negli adulti, in genere di età compresa tra 40 e 60, e sono rari nei bambini.
Il liposarcoma ha caratteristiche simili al lipoma e si localizza principalmente nel retroperitoneo, sulle spalle e nelle estremità inferiori, come coscia ed inguine.
Per evitare che un lipoma diventi liposarcoma o in caso di lipoma in rapida crescita e meglio rimuovere chirurgicamente il lipoma in maniera completa.
Per distinguere un lipoma da un liposarcoma l'esame di riferimento è la risonanza magnetica  che sarà in grado di specificare se un lipoma è maligno.
Il liposarcoma viene suddiviso in diverse categorie istologiche:
  • ben differenziato(varianti adipocitica, sclerosante, infiammatoria, mandrino-cellula) :  è il liposarcoma più comune, ben differenziato e con il più alto contenuto di grassi; è anche conosciuto come lipoma atipico , di basso grado. Tende a verificarsi negli adulti e spesso coinvolge il tessuto molle sottocutaneo. Il liposarcoma ben differenziato mostra il rischio di recidiva locale ma nessuna possibilità di metastasi
  • myxoide e a cellule rotonde: Il liposarcoma mixoide e a cellule rotonde hanno le stese caratteristiche cliniche e morfologiche. Sono tumori da intermedio ad alto grado, scarsamente differenziati e tendono a diffondersi rapidamente. Il liposarcoma a cellule rotonde è considerata la controparte ad alto grado del liposarcoma mixoide ed è dovuto alla traslocazione cromosomica bilanciata t (12,16).
  • liposarcoma: Causato principalmente da una traslocazione reciproca (12; 16) (q13; p11); e (3) . Il liposarcoma può verificarsi come una lesione cutanea primaria e si presenta spesso  come una lesione a forma di cupola o polipoide che, istologicamente, mostra più frequentemente caratteristiche morfologiche di alto livello ma porta una prognosi relativamente buona.
  • dedifferenziato: liposarcoma di alto grado, aggressivo e con metastasi frequenti. Il liposarcoma dedifferenziato è un liposarcoma in cui avviene la transizione da basso grado ad alto grado  in modo brusco e solo raramente in maniera graduale. L'esito clinico del liposarcoma dedifferenziato è comunque meno aggressivo che in altri sarcomi pleomorfi.
  • pleomorfo: Meno comune, di alto grado, aggressivo con metastasi frequenti
Identificare i sottotipi istologici è molto importante sia per la prognosi che per la terapia.
Le caratteristiche di un liposarcoma sono: attenuazione disomogenea, con evidenza di quantità significative di tessuti molli all'interno della massa grassa, scarsa definizione di strutture adiacenti, evidenza di infiltrazione o invasione di strutture mediastiniche, calcificazione
Sia il trattamento che la prognosi variano in base alla posizione e al grado.
Alcuni liposarcomi crescono lentamente e possono essere rimossi facilmente, mentre altri sono in rapida crescita e possono diffondersi ad altri organi.
I liposarcomi  ben differenziati (lipoma atipico o lipoma intramuscolare atipico) sono indolenti ma hanno comunque una tendenza a recidivare localmente.
Il tasso di recidiva è più alto per le lesioni profonde rispetto a quelle superficiali.
Le lesioni di alto grado, in particolare quelle del retroperitoneo, hanno una prognosi sfavorevole, con un tasso di recidiva di circa il 75% .
Il trattamento chirurgico è con ampia escissione locale, che rappresenta almeno in parte il risultato più favorevole per le lesioni da estremità.

SINTOMI LIPOSARCOMA

I sintomi di un liposarcoma dipendono da dove si trova il tumore.
Un liposarcoma alle braccia o alle gambe può causare dolore, gonfiore o debolezza dell'arto colpito.
Nell'addome, un liposarcoma può crescere nel retroperitoneo, la membrana che copre gli organi addominali. Quando ciò accade, una persona può avere sintomi che includono:
  • aumento di peso
  • mal di stomaco o gonfiore
  • costipazione o feci sanguinolente
  • problemi di urinare
Sfortunatamente, un liposarcoma non può causare sintomi fino a quando non è abbastanza grande da premere sugli organi vicini e quando questo accade si avvertono i sintomi causati dalla pressione.
Questa pressione può causare dolore, gonfiore o interruzione della funzione degli organi vicini, come i polmoni, il fegato o altri organi addominali.

PUO' IL LIPOMA DIVENTARE UN TUMORE MALIGNO?

Per poter valutare se l' accumulo di grasso sotto pelle sia un lipoma o un liposarcoma non basta la visita del medico.
E' infatti necessario rimuovere il lipoma ed analizzarlo attraverso una analisi istologica che valuterà se un lipoma è infiltrante o meno e se è un lipoma maligno.
Il 99 +% dei lipomi sono lipomi benigni e la loro rimozione è un'operazione che solitamente non ha conseguenze.
Sarebbe comunque meglio rimuoverli chirurgicamente e non con la liposuzione, sia perché con la liposuzione i lipomi hanno maggiori probabilità di riformarsi, sia perché con la liposuzione viene distrutta  l'architettura ed è difficile l'identificazione del tipo di lipoma.
Un lipoma benigno difficilmente può diventare un cancro ma alcuni patologi dei tessuti molli ritengono che un lipoma di lunga data possa trasformarsi in un liposarcoma, ma le possibilità sono estremamente basse.

COME DISTINGUERE UN LIPOMA DA UN LIPOSARCOMA

La differenza tra lipomi e liposarcomi è che i lipomi benigni sono a crescita lenta, morbidi, e ben incapsulati, invece i liposarcomi sono duri, in rapida crescita, possono essere dolorosi e avere confini indiscreti.
Per essere sicuri che un lipoma non sia maligno è necessaria una biopsia e analisi istologica.
Ci sono comunque delle caratteristiche che potrebbero essere maggiormente correlate al liposarcoma:
  • dimensioni: se il lipoma è molto grande, 10 cm o più grande
  • lipoma in rapida crescita: se il lipoma rimane delle stesse dimensioni per lungo tempo è probabile che sia un lipoma benigno, se invece tende ad aumentare di dimensioni allora potrebbe avere delle caratteristiche di liposarcoma.
  • lipoma sintomatico:un lipoma benigno normalmente non dà sintomi, ma in caso di liposarcoma si potrebbero avere sintomi come quando un lipoma fa male.
Inoltre i lipomi che si presentano sotto la fascia muscolare hanno maggiori probabilità di essere liposarcomi.
Quindi sebbene i lipomi benigni difficilmente diventano liposarcoma, una piccolissima probabilità che questo accada c'è. E' comunque più probabile che un lipoma maligno sia un liposarcoma già dalla sua nascita e non ci sarà modo di conoscere l'esatta diagnosi patologica senza l'escissione della lesione e l'esame al microscopio.

LEGGI ANCHE: Un lipoma è un tumore? Come asportare un lipoma?
Cura omeopatica e cibo per curare il lipoma