Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2017

Lattico deidrogenasi alte e valori di riferimento

 La lattato deidrogenasi (LDH o latticodeidrogenasi) è un enzima citoplasmatico con un'ampia distribuzione nei tessuti. I livelli di LDH totale aumentano sensibilmente in tutte le situazioni in cui si produce un generico danno tissutale .  La presenza di LDH isolati molto elevati è solitamente un indice aspecifico ma potrebbe anche significare la presenza di una grave malattia di base, per lo più carcinoma metastatico, neoplasie ematologiche e infezioni. Inoltre l' LDH viene utilizzato come marker per le principali complicazioni in ospedale ed è un predittore indipendente di mortalità nei pazienti con malattia. Cos'è l'LDH? LDH catalizza la conversione di piruvato in lattato metabolita finale della glicolisi, che in assenza di ossigeno produce lattato.  Quindi un aumento della lattico deidrogenasi potrebbe favorire un accumulo nei tessuti di lattato , che viene prodotto quando le cellule sono ipossiche (basso contenuto di ossigeno). Quindi l'LDH o

Amminoacidi ramificati: effetti collaterali indesiderati

Gli aminoacidi a catena ramificata (BCAA) sono leucina, isoleucina e valina e sono necessari per la sintesi proteica. Sono tra i nove aminoacidi essenziali per l'uomo e rappresentano il ~ 35% degli amminoacidi essenziali nelle proteine ​​muscolari e il ~ 40% degli amminoacidi preformati richiesti da mammiferi. I BCAA che vengono ingeriti in eccesso vengono rapidamente eliminati. Con la loro azione i BCAA sono in grado di contrastare la produzione di acido lattico, favorendo quindi il recupero muscolare.  L'esercizio fisico aumenta il dispendio energetico e promuove l'utilizzo dei BCAA . Per tale motivo i BCAA stanno ricevendo notevole attenzione come integratori alimentari potenzialmente utili per le persone che fanno esercizio fisico e praticano sport agonistico. Quali sono gli amminoacidi essenziali? Valina, leucina ed isoleucina sono considerate aminoacidi glucogenici . Questo significa che possono essere convertiti in glucosio e servono come fonte d