Passa ai contenuti principali

Come fare la pulizia del colon a casa

La pulizia del colon fai da te può anche essere eseguita a casa ma bisogna sempre prestare attenzione, perché la pulizia del colon presenta sia benefici ma ha anche delle controindicazioni.


La idrocolonterapia, così come ho descritto in un precedente articolo, è una metodica basata sulla medicina alternativa per pulire il colon ed eliminare così le tossine

La pulizia del colon fai da te può essere eseguita per alleviare la stitichezza, insieme ad un programma di perdita di peso o per  migliorare la digestione.
I Kit per fare la pulizia del colon fai da te si possono trovare in farmacia ma anche in alcuni negozi on line come Amazon.

Se consideriamo che il costo  dell'idrocolonterapia in centri specializzati può essere anche 200 euro , possiamo pensare di risparmiare con i kit adatti per l'idrocolonterapia, almeno la metà  dei soldi.

Si può pulire il colon con un clistere
Il kit per clistere, si può riempie con acqua, caffè o succo di aloe vera, che si svuota nel colon.
E' preferibile utilizzare  acqua filtrata, caffè biologico e  aloe vera organica.
Grazie ad un clistere è possibile eliminare le tossine del nostro corpo responsabili di gonfiore e cellulite e disintossicare il nostro corpo per ridurre il rischio di malattie e ridurre episodi di emicrania.
Se si utilizza il caffè, usare acqua filtrata per fare circa sei tazze di caffè biologico.

Utilizzare circa 1/2 tazza di caffè biologico raffreddata e 2 tazze di acqua filtrata per riempire il clistere.
Il clistere di caffè aiuta a purificare il fegato, invece l' aloe vera guarisce i tessuti del tratto gastrointestinale.
Altro tipo di clistere è fatto mescolando 1 L di acqua tiepida con  50 cc di olio di girasole o di oliva e iniettato per via rettale.

Associare inoltre yogurt o integratori probiotici che contengono gli stessi fermenti vivi e a questi si può associare il Movicol che è una  fibra che deve essere accompagnata da molta acqua quando assunta.

DIETA DETOX LIMONE

Oltre il clistere e magari contemporanemente si può  fare una dieta pressoché liquida per un paio di giorni assumendo passati di verdura e frutta e soprattutto bevendo molta acqua durante la giornata , fino ad 1- 2 L.

L'enteroclisma permette di eliminare parte delle feci accumulate nell'intestino, è comunque consigliabile farlo inizialmente con sola acqua tipida e dopo aggiungere succo di limon e mescolato all'acqua


Non usare uìinvece prodotti come isocolan che è un farmaco adatto per pulire l'intestino prima di una colonscopia, perchè anche se agisce ripulendo l'intestino potrebbe irritare l'intestino e peggiorare lo stato intestinale.

Lavaggio intestinale per via orale

Si può anche fare un lavaggio intestinale per va orale con le seguenti sostanze
Solfato di sodio
si compra in farmacia,si prende la sera in un bicchiere di acqua calda, al mattino  si bevi e  dopo 2/3 ore da il so effetto. Può essere effettuato  al massimo 2 volte l'anno per non rischiare irritazioni all'intestino.
Acqua di cottura della cicoria e la cicoria stessa
La cicoria favorisce la diuresi ed ha un effetto lassativo, contiene l'inulina che stimola lo sviluppo della flora batterica.

Integratori di magnesio 
ll perossido di magnesio può essere utile per disintossicare l'organismo e tra questi il perossido di magnesio.
Il colonix è un prodotto che riesce ad agire nell'intestino ed è una bustina che si sciglie in acqua ed ha il sapore di menta e liquirizia.Riesce a regolarizzare l'intestino e disintossicare l'organismo

Semi di psillio
I semi di psillio sono un rimedio naturale contro la stitichezza, la diarrea e il sovrappeso, in quanto
regola delicatamente la digestione e il metabolismo


Post popolari in questo blog

Gliosi aspecifica: risultato risonanza magnetica

Sono tante le sintomatologie che ci portano ad eseguire una risonanza magnetica.


In seguito ad un dolore neuropatico, in seguito ad una debolezza o a formicolii degli arti, in seguito a continui e ripetuti mal di testa, il neurologo potrebbe prescriverci un Risonanza Magnetica Nucleare.
Spesso nella risonanza magnetica non si evidenzia niente, e per tale motivo si dice che la risonanza è pulita, ma può capitare che nella risonanza vi sia scritto: esiti gliolitici o presenza di microlesioni aspecifiche.

Queste lesioni gliotiche o  piccole aree di alterato segnale(iperintense o ipotense) sono o non sono preoccupanti? Intanto vediamo cos'è la gliosi
 La Gliosiè una cicatrice che si evidenzia a livello dell'encefalo( ed è per questo che si parla di gliosi cerebrale) , nella sostanza bianca ed è dovuta ad un evento traumatico che provoca a sua volta la proliferazione degli astrociti.

La gliosi non è però così rara.
In realtà molte volte la risonanza magnetica evidenzia queste aree d…

Sensazione pallina dura ano: saranno emorroidi o un trombo emorroidario?

Spesso in seguito ad una pallina dura all'ano non dolorosa, potremmo rivolgersi al nostro medico pensando al peggio, come un tumore all'ano; ma gran parte delle volte si tratta di semplici emorroidi.


Le emorroidi anche chiamati nodulo emorroidario, gozzo emorroidario, fanno parte della normale anatomia anorettale ed hanno un ruolo importante nel meccanismo della continenza.
Le emorroidi contribuiscono, insieme agli altri componenti del sistema neuromuscolare dell’ano, al complesso meccanismo della continenza fecale.
A riposo le emorroidi si riempiono di sangue e agiscono come valvola assorbendo le variazioni della pressione addominale che si verificano quando un individuo quando si sforza, tossisce o starnuta,
prevenendo così la perdita involontaria di feci e gas.
Quindi le emorroidi sono delle strutture normalmente presenti nel canale anale che hanno funzione di continenza, e  la loro fuoriuscita è dovuta ad un prolasso della mucosa rettale verso il basso. Tale prolasso vie…

Linfonodo inguinale ingrossato: quando preoccuparsi

I linfonodi sono unità anatomiche e funzionali del sistema linfatico,posti lungo il decorso dei vasi linfatici e svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della risposta immunitaria.

Essi drenano da distretto a distretto  e si ingrossano nei vari distretti in seguito ad un'infezione.
Alcuni linfonodi si trovano in sedi profonde e altre in sedi più superficiali; queste possono essere palpabili se sono ingrossate.
I linfonodi inguinali si trovano nella zona inguinale e sono più difficili da palpare rispetto a quelli di zone più superficiali come il collo.

I linfonodi inguinali appartengono a due gruppi:  gruppo nodo orizzontale e  gruppo nodo verticale.
Essi drenano dalla zona addominale inferiore, regione lombare, genitali esterni, canale anale e glutei, vagina ed arti inferiori.
Quindi quando i linfonodi inguinali diventano reattivi, cioè reagiscono ingrossandosi può essere dovuto ad infiammazione di uno di questi distretti.
I linfonodi inguinali superficiali si trov…