Passa ai contenuti principali

Dormire bene per vivere meglio

 Un Sonno ristoratore ha molteplici funzioni  e anche se non ce ne accorgiamo, non dormire potrebbe sconvolgere tutta la sfera emotiva e fisica e compromettere la nostra vita sociale.


Vediamo insieme cosa può succedere se non dormiamo bene.

Dormire è importante per essere belli lo dice uno studio condotto su 25 studenti universitari, che ha dimostrato come la perdita di sonno possa far perdere la bellezza e rendere le persone meno attraenti.
Infatti la perdita di sonno porta ad avere gli occhi cerchiati, le palpebre gonfie , e ad avere un look trasandato.
Ai 25 studenti è stato consegnato un kit che misurava i loro spostamenti e per controllare così le ore di sonno.
A due notti di sonno sono seguite due notti in cui il sonno veniva limitato a 4 ore per notte.
Le foto fatte perima e dopo sono state mostrte a diversi uomini e donne chiedendo chi avrebbero voluto conoscere.
Gli studenti stanchi hanno avuto un punteggio inferiore .
Il sonno ha infatti un potere ristoratore e permette di avere un aspetto sano e migliore ed inoltre l'assenza di sonno potrebbe innescare  un cattivo stato di salute.

Dormire fa dimagrire perchè si ha meno tempo per mangiare e si riduce lo stress che può portare ad avere la fame nervosa; in ogni caso non bisogna eccedere con 8 ore di sonno a notte.
Dopo una giornata stressante il corpo ha la necessità di rilassarsi per poter ripristinare un benessere psichico-fisico ed affrontare al meglio la successiva giornata di lavoro.
Il sonno ristoratore non è comunque solo utile ad essere belli ma anche a svlgere le attività lavorative di ogni giorno al meglio.
Infatti se non si ripossa bene si è più propensi a fare errori, e a non prestare attenzione a cosa dicono gli altri, aumentando il tempo di svolgimento dei propri incarichi ed impedendo talvolta di svolgerli totalmente.

Inoltre se non si dorme si ha un aumento degli ormoni dello stress che a sua volta comporta la riduzione della funzione immunitaria.
Lo stress determina il rilasco da parte delle ghiandole surrenali di norepinefrina  ed epinefrina che stimolano tutte le risposte allo stress e insieme a questi ormoni verrà rilasciato anche il cortisolo in eccesso.
Questi ormoni portano ad una restrizione calorica, difficoltà nell'addormentarsi creando quindi un circolo in quanto la privazione di sonno determina il rilascio di cortisolo.

Lo stress causato dalla deprivazione di sonno potrebbe a lungo andare causare problemi cardiaci.

Ma quanto bisogna dormire a notte?

Per avere un sonno ristoratore, è necessario dormire almeno 6 ore con un massimo di 8 ore, che basteranno per ripristinare il proprio benessere.

Come dormire di più e ridurre lo stress 

Per dormire bene la sera non bisogna appesantirsi e bisogna fare una cena leggera, inoltre non prendere sostanze che possono eccitare il sistema nervoso, come il caffè o il thè dalle 17.00 in poi.

Bere una camomilla fredda prima di coricarsi.

 Fare un bagno caldo prima di rilassarsi e magari fare dei massaggi con olio adatto per i massaggi.

Non guardare programmi in tv che potrebbero sovraeccitare il sistema nervoso, e non permettere di ripossare bene.

 Ci sono delle piante, rimedi naturali per dormire bene la notte, che hanno la funzione di ridurre lo stress: Panax ginseng(ginseng coreano) e Eleutherococcus senticosus, Withania Somnifera, specie di Glycyrrhiza e Rhodiola rosea


 Insomma perdere sonno influisce in tutta la nostra vita emotiva ma anche sociale.
Chi non perde sonno ha un aspetto salutare ed energico e chi non vorrebbe avere accanto una persona attiva ed energica anzichè una persona fiacca e con le occhiaie?

Post popolari in questo blog

Gliosi aspecifica: risultato risonanza magnetica

Sono tante le sintomatologie che ci portano ad eseguire una risonanza magnetica.


In seguito ad un dolore neuropatico, in seguito ad una debolezza o a formicolii degli arti, in seguito a continui e ripetuti mal di testa, il neurologo potrebbe prescriverci un Risonanza Magnetica Nucleare.
Spesso nella risonanza magnetica non si evidenzia niente, e per tale motivo si dice che la risonanza è pulita, ma può capitare che nella risonanza vi sia scritto: esiti gliolitici o presenza di microlesioni aspecifiche.

Queste lesioni gliotiche o  piccole aree di alterato segnale(iperintense o ipotense) sono o non sono preoccupanti? Intanto vediamo cos'è la gliosi
 La Gliosiè una cicatrice che si evidenzia a livello dell'encefalo( ed è per questo che si parla di gliosi cerebrale) , nella sostanza bianca ed è dovuta ad un evento traumatico che provoca a sua volta la proliferazione degli astrociti.

La gliosi non è però così rara.
In realtà molte volte la risonanza magnetica evidenzia queste aree d…

Sensazione pallina dura ano: saranno emorroidi o un trombo emorroidario?

Spesso in seguito ad una pallina dura all'ano non dolorosa, potremmo rivolgersi al nostro medico pensando al peggio, come un tumore all'ano; ma gran parte delle volte si tratta di semplici emorroidi.


Le emorroidi anche chiamati nodulo emorroidario, gozzo emorroidario, fanno parte della normale anatomia anorettale ed hanno un ruolo importante nel meccanismo della continenza.
Le emorroidi contribuiscono, insieme agli altri componenti del sistema neuromuscolare dell’ano, al complesso meccanismo della continenza fecale.
A riposo le emorroidi si riempiono di sangue e agiscono come valvola assorbendo le variazioni della pressione addominale che si verificano quando un individuo quando si sforza, tossisce o starnuta,
prevenendo così la perdita involontaria di feci e gas.
Quindi le emorroidi sono delle strutture normalmente presenti nel canale anale che hanno funzione di continenza, e  la loro fuoriuscita è dovuta ad un prolasso della mucosa rettale verso il basso. Tale prolasso vie…

Linfonodo inguinale ingrossato: quando preoccuparsi

I linfonodi sono unità anatomiche e funzionali del sistema linfatico,posti lungo il decorso dei vasi linfatici e svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della risposta immunitaria.

Essi drenano da distretto a distretto  e si ingrossano nei vari distretti in seguito ad un'infezione.
Alcuni linfonodi si trovano in sedi profonde e altre in sedi più superficiali; queste possono essere palpabili se sono ingrossate.
I linfonodi inguinali si trovano nella zona inguinale e sono più difficili da palpare rispetto a quelli di zone più superficiali come il collo.

I linfonodi inguinali appartengono a due gruppi:  gruppo nodo orizzontale e  gruppo nodo verticale.
Essi drenano dalla zona addominale inferiore, regione lombare, genitali esterni, canale anale e glutei, vagina ed arti inferiori.
Quindi quando i linfonodi inguinali diventano reattivi, cioè reagiscono ingrossandosi può essere dovuto ad infiammazione di uno di questi distretti.
I linfonodi inguinali superficiali si trov…