Dolore al polmone: possibili cause

 Il polmone è uno degli organi più importanti del nostro corpo, senza il quale non si può vivere.


Il polmone non presenta alcuna struttura nervosa per cui quando pensiamo di avere dolore al polmone, in realtà abbiamo un dolore toracico, o un dolore  al petto, insomma dolore alle strutture circondanti il polmone.
Vediamo qui di seguito le possibili cause del dolore al polmone o in realtà alle strutture c
polmone
ircostanti
Prima di tutto però vediamo di ditingure il "dolore polmonare" da quello muscolare.

Distinguere il dolore polmonare da un dolore muscolare

Il dolore ai polmoni può essere spesso confuso con un dolore muscolare.
Il dolore può essere dovuto o ad un trauma subito, anche non recente che potrebbe comportare il dolore muscolare , oppure ad un dolore che si ha nelle zone circostanti all'area interessata.
Se ad esempio si ha un'nfiammazione di un nervo che si trova nelle adiacenze del polmone, il dolore potrebbe estendersi nelle vicinanze e quindi anche al polmone,

La sensazione dolorosa può essere  legata alle strutture che circondano il polmone, come il suo rivestimento, la pleura oppure le coste che costituiscono la gabbia toracica.

Se il dolore è invece è provocato da uno strappo muscolare il dolore peggiora con il movimento e quindi anche un colpo di tosse, o un respiro profondo, che crea un movimento del dorso potrebbe comportare dolore.
Il dolore muscolare può guarire da solo e non richiede una terapia specifica, se non uso di antiinfiammatori e massaggi effettuati da personale specializzato.

CAUSE DOLORE AL POLMONE 

Infiammazione della pleura

La pleura è il rivestimento del polmone. In caso di infezione o infiammazione della pleura, anche chiamata pleurite, si sente dolore che si avverte come dolore polmonare.

Tumore ai polmoni

Un tumore ai polmoni, sia che essa sia neoplasia dei polmoni o cancro dei polmoni, se inizia a produrre dei versamenti e a premere nelle strutture circostanti, potrebbe creare un dolore che potrebbe essere avvertito come dolore ai polmoni.
Il tumore al polmone può anche essere avvertito come pienezza addominale e dolore sordo e continuo.

Asma

L'asma, soprattutto se in stato avanzato può causare oltre che affanno , anche un dolore al petto ed un dolore avvertito come dolore ai polmoni.

Embolia polmonare

L'ebolia polmonare può causare un dolore che si avverte ai polmoni.
L'embolia è data da un trombo, causato da un coagulo di sangue che viaggia nel circolo sanguigno e va ad ostruire un vaso sangigno che porta sangue al polmone.

Versamento pleurico

In seguito all'infiammazione della pleura si può verificare un versamento di liquidi all'interno dei due foglietti della pleura, che a loro volta rivestono il polmone.
Il versamento pleurico, crea così un accumulo di liquido che crea una pressione nelle strutture circostanti causando dolore. 
Il versamento pleurico può verificarsi anche in caso di tumore al polmone oppure in caso di focolai al polmone, che a causa dell'infezione possono portare quindi a versamento di liquido.

Infezione al polmone

L'infezione al polmone può essere causare dolore e può essere provocata da diversi agenti patogeni come bacillo della tubercolosi, streptococco pneumoniae,actinomiceti.

Lupus eritematoso

Nel Lupus si può sviluppare una pleurite , che causa dolore toracico intenso,soprattutto in seguito a respiri profndi; a volte inoltre si può verificare l'infiammazione del polmone.

Sinusite cronica

Una sinusite se non ben curata, potrebbe cronicizzare e quindi persistere per lungo tempo.
Quando si verificano i fenomeni di riacutizzazione della sinusite, l'infezione potrebbe estendersi   e che ogni volta si riacutizza provoca problemi anche a carico delle vie respiratorie inferiori(bronchi grandi e piccoli).
Si cverifica così la  Sindrome rino-sinuso-bronchiale, causata da un processo infiammatorio a carico dei bronchi di piccolo calibro, che si manifesta con un carattere asmatico.

Costocondrite

La costocondrite è un'infiammazione della cartilagine che costituisce la gabbia toracica, coste e sterno, causando quindi dolore allo sterno che può essere confuso con il dolore polmonare.
Le cause che possono provocare la costocondrite sono: traumi al torace, sforzi fisici , infezioni virali, batteriche o fungine, alcune neoplasie maligne, la fibromialgia e alcune forme di artrite.(da http://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/costocondrite.html)

Pneumotorace

Il pnemotorace è il collasso del polmone causato da aria che entra fra la parete toracica e il polmone.

Malattie cardiache

Alcune malattie cardiache che possono causare un dolore toracico, avverito come dolore ai polmoni.
Reflusso acido

COSA FARE IN CASO DI DOLORE AL POLMONE




La prima cosa da fare in caso di dolore polmonare è rivolgersi al medico di famiglia, che valuterà se il dolore è un dolore muscolare o se ci sono dei problemi polmonari.
Dopo che il medico ha fatto una dignosi differenziale in base a tutti i sintomi si può valutare se fare degli esami del sangue o andare da uno specialista.
Si deve anche valutare se ci sono altri fattori che possono ricondurre a malattie cardiache, come la contemporanea presenza di dolore al braccio sinistro o bruciore alla bocca della stomaco.
In caso si evidenziassero dei gravi problemi di respirazione ci si può rivolgere ad uno specialista, lo pneumologo.
Per valutare se si tratta di un problema polmonare andranno fatte un Rx del torace ed eventualmente un emocromo e ves per valutare la presenza di una infezione ed un esame dell' espettorato in caso di sospetta brnchite.
In caso di sinusite, rivolgersi ad un otorino-laringoiatra che valuterà se c'è una sinusite estesa e cronica che possa comportare anche ad una infezione polmonare.
Per malattie più rare come il lupus o la costocondrite è necessario escludere tutte le precedenti cause e fare un iter diagnostico più specifico.

Rivolgersi comunque al medico di fiducia e non fare autodiagnosi.