Passa ai contenuti principali

Lenticchie nello svezzamento dei bambini


Lenticchie sono un alimento adatto ai bambini cperchè oltre ad essere gustose sono anche molto sane e contengono molte proprietà importanti per il coretto accrescimento del bambino.


PROPRIETA' DELLE LENTICCHIE

Le lenticchie contengono
  • Vitamine:Vitamina A, Vitamina C, Niacina,Acido folico, Tiamina, Riboflavina
  • Minerali: Ferro ,Potasso, Sodio, Calcio, Magnesio, fosforo
  • Proteine 
  • Fibre
Inoltre le lenticchie contengono  i fitochimici, saponine e tannini presenti in impulsi possiedono effetti antiossidanti e anti-cancerogeni.
Le lenticchie sono ricche di fibre e hanno un basso indice glicemico, che li rende particolarmente utile per i bambini diabetici aiutando a mantenere costanti i livelli di glucosio e di insulina  nel sangue.
I legumi fanno bene ai reni e a tutto l'apparato urinario, aiutano i reni a bilanciare l'equilibrio dei minerali.
Le lenticchie vengono introdotte nella dieta del bambino intorno agli 8-10 mesi di età.
Uno dei problemi che si pone la mamma durante lo svezzamento è come rendere più digeribili le lenticchie.
Infatti è noto come le lenticchie possano causare flatulenza nel bambino e quindi aria nello stomaco, che renderà il bambino irritabile e causerà mal dipancia nel bambino.

COME RENDERELE LENTICCHIE PIU' DIGERIBILI: 

lenticchie come cucinarle

Le lenticchie, così come gran parte dei legumi, sono poco digeribili ed è per questo che non vanno assolutamente consumati crudi e devono quindi essere ingeriti, solo previa cottura.
Una delle prime accortezze da avere durante lo svezzamento del bambino , è quello di dare le lenticchie senza buccia e cuocere molto le lenticchie
La buccia contiene delle sostanze che potrebbero causare meteorismo e diarrea, contine inoltre una buona quantità di fitati che legandosi a minerali quali calcio, ferro magnesio, rendono questi nutrienti meno biodisponibili.
Quindi la buccia potrebbe ridurre il potenziale nutritivo stesso delle lenticchie.
La causa principale del meteorismo è dovuta alla presenza di tre carboidrati:raffinoiso, stachiosio e verbascosio.
Come preparare le lenticchie e renderle più digeribili per i nostri bambini?
Tra le lenticchie in scatola e le lenticchie secche è sempre meglio scegliere le lenticchie secche , perchè non si sà di preciso quale possa essere il processo di preparazione delle lenticchie in scatola.
Inoltre è possibile scegliere all'inizio dello svezzamento , le lenticchie decorticate, che saranno già pronte all'uso, ma che avranno un sapore leggermente diverso dalle lenticchie con la buccia.
Le lenticchie , a differenza degli altri legumi, non hanno bisogno di un lengo ammollo; in realtà potrebbe non essere necessario.
Si potrebbe aggiungere all'acqua di ammollo il bicarbonato,che aiuta a rendere più facile la cottura delle lenticchie.
Inoltre sciacquare diverse volte le lenticchie per eliminare una parte dei prodotti che potrebbero essere causa di metoeorismo.
Dopo averle teute a mollo, per un periodo variabile dalla mezz'ora alle 3 ore, si mettono a cucinare.
Per fare una per i bambini è possibile aggiungere carote, cipolle, sedano, pomodoro e per renderle un pò dolci anche una patata.
Le lenticchie possono essere cucinate in una normale pentola e in questo caso il tempo di cottura è circa 2 ore, oppure con la pentola a pressione , ed in questo caso la cottura ura circa mezz'ora a partire dal fischio della pentola a pressione.
Nell'acqua di cottura, per rendere più digeribili le lenticchie è possibile mettere alternativamente:
  • una foglia di alloro
  • finocchio
  • alga Kombu,che ha la capacità di eliminare la sostanza che causa il gonfiore e il meteorismo
Se si è scelto per le lenticchie con la buccia, le lenticchie devono essere passate.
Mai frullare le lenticchie perchè oltre a mantenere la buccia, le lenticcie incorporeranno aria che andranno a peggiorare il rischio di meteorismo.


Durante lo svezzament delle lenticchie è necessario iniziare con un cucchiaio in un piatto di pasta ed inizialmente solo una volta alla settimana.
Man mano che si andrà avanti si potrà aggiungere sempre più lenticchie e ad un anno e mezzo provare a dare le lenticchie con la buccia, sempre a piccole porzioni inizialmente, per abituare lo stomaco del bambino.
Le lenticchie non vanno mai associate ad alimenti come carne perchè potrebbe appesantire e rendere difficile la digestione.


RICETTA CON LE LENTICCHIE PER I BAMBINI
Una buona ricetta da fare ai bambini che non mano la zuppa di lenticchie sono le polpette di lenticchie in cui le lenticchie cotte vengono mescolate insieme a patate e dormaggio in un mixer e frullate.
Gearbest promotion-april-special promotionNel frattempo vengono sbattute le uova, che vengono mescolate al precedente impasto e si fanno le polpette che vengono poi passate nel pan grattato e poi possono essere fatte a forno per i più piccoli o fritte per i bambini più grandi

Post popolari in questo blog

Gliosi aspecifica: risultato risonanza magnetica

Sono tante le sintomatologie che ci portano ad eseguire una risonanza magnetica.


In seguito ad un dolore neuropatico, in seguito ad una debolezza o a formicolii degli arti, in seguito a continui e ripetuti mal di testa, il neurologo potrebbe prescriverci un Risonanza Magnetica Nucleare.
Spesso nella risonanza magnetica non si evidenzia niente, e per tale motivo si dice che la risonanza è pulita, ma può capitare che nella risonanza vi sia scritto: esiti gliolitici o presenza di microlesioni aspecifiche.

Queste lesioni gliotiche o  piccole aree di alterato segnale(iperintense o ipotense) sono o non sono preoccupanti? Intanto vediamo cos'è la gliosi
 La Gliosiè una cicatrice che si evidenzia a livello dell'encefalo( ed è per questo che si parla di gliosi cerebrale) , nella sostanza bianca ed è dovuta ad un evento traumatico che provoca a sua volta la proliferazione degli astrociti.

La gliosi non è però così rara.
In realtà molte volte la risonanza magnetica evidenzia queste aree d…

Sensazione pallina dura ano: saranno emorroidi o un trombo emorroidario?

Spesso in seguito ad una pallina dura all'ano non dolorosa, potremmo rivolgersi al nostro medico pensando al peggio, come un tumore all'ano; ma gran parte delle volte si tratta di semplici emorroidi.


Le emorroidi anche chiamati nodulo emorroidario, gozzo emorroidario, fanno parte della normale anatomia anorettale ed hanno un ruolo importante nel meccanismo della continenza.
Le emorroidi contribuiscono, insieme agli altri componenti del sistema neuromuscolare dell’ano, al complesso meccanismo della continenza fecale.
A riposo le emorroidi si riempiono di sangue e agiscono come valvola assorbendo le variazioni della pressione addominale che si verificano quando un individuo quando si sforza, tossisce o starnuta,
prevenendo così la perdita involontaria di feci e gas.
Quindi le emorroidi sono delle strutture normalmente presenti nel canale anale che hanno funzione di continenza, e  la loro fuoriuscita è dovuta ad un prolasso della mucosa rettale verso il basso. Tale prolasso vie…

Linfonodo inguinale ingrossato: quando preoccuparsi

I linfonodi sono unità anatomiche e funzionali del sistema linfatico,posti lungo il decorso dei vasi linfatici e svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della risposta immunitaria.

Essi drenano da distretto a distretto  e si ingrossano nei vari distretti in seguito ad un'infezione.
Alcuni linfonodi si trovano in sedi profonde e altre in sedi più superficiali; queste possono essere palpabili se sono ingrossate.
I linfonodi inguinali si trovano nella zona inguinale e sono più difficili da palpare rispetto a quelli di zone più superficiali come il collo.

I linfonodi inguinali appartengono a due gruppi:  gruppo nodo orizzontale e  gruppo nodo verticale.
Essi drenano dalla zona addominale inferiore, regione lombare, genitali esterni, canale anale e glutei, vagina ed arti inferiori.
Quindi quando i linfonodi inguinali diventano reattivi, cioè reagiscono ingrossandosi può essere dovuto ad infiammazione di uno di questi distretti.
I linfonodi inguinali superficiali si trov…