Passa ai contenuti principali

Regole per mantenersi in forma


Il benessere è una condizone dovuta a diversi aspetti:
genetica
condizioni ambientali
stili di vita


Sia per evitare problemi di salute ma anche per potersi piacere e piacere agli altri ,
mantenersi in forma seguendo le giuste linee guida è davveo indispensabile.

Mantenersi o tornare in forma magari dopo il parto, non è un processo che avviene molto velocemente, ma ci sono dei piccoli cambiamenti e piccoli passi da fare affinché il nostro corpo possa riprendere ad avere l'aspetto che avevamo un tempo o che per tanto tempo abbiamo abbiamo sognato




REGOLE PER MANTENERSI IN FORMA:

MANTENERE UNA POSTURA PERFETTA
Per mantenere una postura perfetta oltre che stare dritti con la schiena,si devono stringere i glutei e spostare il baricentro verso il centro.
Così facendo , giorno per giorno, i nostri muscoli inizieranno a consumare più energia per rimanere contratti, e il grasso pian piano inizierà a diminuire.
E' un processo non immediato, ma se fatto costantemente è possibile ottenere buon risultati.
Ci sono centri estetici che si occupano d aiutarti nell'equilibro e mantenere i muscoli contratti.
Ci sono anche dei videogiochi come la Nintendo che permette insieme alla balance board di ritrovare il giusto equilibrio e una buona postura

MANGIARE LENTAMENTE
Mangiare lentamente serve sia per aiutare lo stomaco nella digestione, sia per aumentare il senso di sazietà, sia per stancarsi a mangiare e quindi mangiare di meno.
Ma spess o mangiamo per nervosismo e ansia ed ecco che passiamo al punto successivo.

DIMINUIRE LO STRESS
Diminuire lo stress è importante perché spesso noi donne, scarichiamo tutto con il cibo.
Allora se non riusciamo natralmete, esistono diversi prodotti naturali, come i farmaci omeopatico, per diminuire nervosismo e stress. Ad esempio i fiori di Bach

TENERSI IMPEGNATE
Impegnarsi in qualcosa di diverso dal cibo e se è il caso, sostituire 2 bicchieri di acqua alla voglia di cibo

LASCIARSI ANDARE , MA POCO
Quando proprio non si riesce a resistere alla voglia di cibo, lasciarsi andare ma dosare ciò che si mangia anche se è voglia di cioccolato.

NON MANGIARE FRA UN PASTO ED UN ALTRO
Provare a mangiare di tutto ma avere la forza di limitarsi ai 5 pasti principali, è già una dura prova da superare, per chi soffre di fame nervosa.
E' per questo che bisogna mettersi alla prova e non mangiare niente prima che ci si siede a tavola(neanche mentre si cucina), ma una volta a tavola essere liberi di mangiare cosa si vuole per smettere quando ci si alza da tavola, aspettando il pasto successivo.

MANGIARE SANO E FARE ATTIVITA' FISICA
Metto per ultimo questo argomento, perché se state leggendo questo articolo, oltre che già sapere che si deve mangiare sano e fare attività fisica, avete difficoltà a seguire questa regola.
Allora vi dico che, se seguite le prime regole per un paio di mesi allora riuscirete ad avere la forza per seguire questa ultima regola,senza stress.


Post popolari in questo blog

Gliosi aspecifica: risultato risonanza magnetica

Sono tante le sintomatologie che ci portano ad eseguire una risonanza magnetica.


In seguito ad un dolore neuropatico, in seguito ad una debolezza o a formicolii degli arti, in seguito a continui e ripetuti mal di testa, il neurologo potrebbe prescriverci un Risonanza Magnetica Nucleare.
Spesso nella risonanza magnetica non si evidenzia niente, e per tale motivo si dice che la risonanza è pulita, ma può capitare che nella risonanza vi sia scritto: esiti gliolitici o presenza di microlesioni aspecifiche.

Queste lesioni gliotiche o  piccole aree di alterato segnale(iperintense o ipotense) sono o non sono preoccupanti? Intanto vediamo cos'è la gliosi
 La Gliosiè una cicatrice che si evidenzia a livello dell'encefalo( ed è per questo che si parla di gliosi cerebrale) , nella sostanza bianca ed è dovuta ad un evento traumatico che provoca a sua volta la proliferazione degli astrociti.

La gliosi non è però così rara.
In realtà molte volte la risonanza magnetica evidenzia queste aree d…

Sensazione pallina dura ano: saranno emorroidi o un trombo emorroidario?

Spesso in seguito ad una pallina dura all'ano non dolorosa, potremmo rivolgersi al nostro medico pensando al peggio, come un tumore all'ano; ma gran parte delle volte si tratta di semplici emorroidi.


Le emorroidi anche chiamati nodulo emorroidario, gozzo emorroidario, fanno parte della normale anatomia anorettale ed hanno un ruolo importante nel meccanismo della continenza.
Le emorroidi contribuiscono, insieme agli altri componenti del sistema neuromuscolare dell’ano, al complesso meccanismo della continenza fecale.
A riposo le emorroidi si riempiono di sangue e agiscono come valvola assorbendo le variazioni della pressione addominale che si verificano quando un individuo quando si sforza, tossisce o starnuta,
prevenendo così la perdita involontaria di feci e gas.
Quindi le emorroidi sono delle strutture normalmente presenti nel canale anale che hanno funzione di continenza, e  la loro fuoriuscita è dovuta ad un prolasso della mucosa rettale verso il basso. Tale prolasso vie…

Linfonodo inguinale ingrossato: quando preoccuparsi

I linfonodi sono unità anatomiche e funzionali del sistema linfatico,posti lungo il decorso dei vasi linfatici e svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della risposta immunitaria.

Essi drenano da distretto a distretto  e si ingrossano nei vari distretti in seguito ad un'infezione.
Alcuni linfonodi si trovano in sedi profonde e altre in sedi più superficiali; queste possono essere palpabili se sono ingrossate.
I linfonodi inguinali si trovano nella zona inguinale e sono più difficili da palpare rispetto a quelli di zone più superficiali come il collo.

I linfonodi inguinali appartengono a due gruppi:  gruppo nodo orizzontale e  gruppo nodo verticale.
Essi drenano dalla zona addominale inferiore, regione lombare, genitali esterni, canale anale e glutei, vagina ed arti inferiori.
Quindi quando i linfonodi inguinali diventano reattivi, cioè reagiscono ingrossandosi può essere dovuto ad infiammazione di uno di questi distretti.
I linfonodi inguinali superficiali si trov…