Passa ai contenuti principali

A cosa serve la morfina e quali sono gli effetti collaterali

Oppio e Morfina sono correlati dal fatto che la morfina Base è un alcaloide oppiaceo isolato dal somniferum impianto Papaver e prodotto sinteticamente.

La Morfina si lega ed attiva specifici recettori oppiacei (delta, mu e kappa), ciascuno dei quali sono coinvolti nel controllo diverse funzioni cerebrali.
Nel sistema nervoso centrale e sistema gastrointestinale, questo agente presenta effetti diffusi, tra cui l'analgesia, ha un effetto ansiolitico,crea  euforia, sedazione, depressione respiratoria, e nel sistema gastrointestinale causa la contrazione della muscolatura liscia.


MORFINA A COSA SERVE E QUANDO VIENE USATA ASTINENZA NEONATALE(nas).
La morfina è stata utilizzata nei neonati affetti da NAS al posto del metadone, presenti nella terapia intensiva neonatale; figli di donne tossicodipendenti che hanno quindi creato una dipendenza nel proprio neonato, già alla nascita. Infatti ricordo che le droghe riescono ad attraversare la placenta e passano quindi nel feto.L'uso della morfina al posto del metadone sembra avere avuto effetti migliori in tempi di ospedalizzazione e ripresa del neonato.

COME ANALGESICO

ATTACCHI DI ASMA

NELLA MUCOSITE dei bambini trapiantati di midollo osseo


MORFINA E TERAPIA DEL DOLORE:
Tra i vari tipi di morfina troviamo il solfato di morfina , che ha un potente effetto analgesicoe serve per allaviare il dolore acuto e cronico, soprattutto nei malati terminali
Può essere, usata anche durante il travaglio o nel trattamento del dolore tramite iniezione epidurale.
Tra i tipi d dolore che può curare: dolore da infarto, dolore da lesioni, dolore post operatorio,insufficienza polmonare ed edema.

TUMORE, CANCRO.La morfina può alleviare il dolore causato dal tumore o dal cancro; ci sono invece studi contrastanti sulla capacità della morfina di favorire la diffuzione di metastasi
RIDURRE L'ANSIA
La morfina può essere usata come ansiolitico, in casi di ansia però  bisogna chiedere al proprio medico il dosaggio della morfina.

 

  MORFINA EFFETTI COLLATERALI

I rischi quando si usa la morfina o in caso di sovradosaggio di morfina sono molteplici.
La morfina interagisce con alcuni farmaci, come antidepressivi e farmaci per l'emicrania; se assunti insieme si verifica la SINDROME SEROTONIERGICA , che ha gravi effetti sul sistema nervoso
Hanno effetti sulle ghiandole surrenali, che potrebbero non produrre cortisolo, che è un ormone che aiuta il corpo a reagire allo stress
Tra gli effetti secondari della morfina c'è la diminuizione dei livelli ormonali e quindi riduzione libido, impotenza ed infertilità.
Morfina effetti collaterali allucinazioni:In pazienti con psicosi, va usato con moderazione infatti la morfina tra gli effetti indesiderati della morfina
 Si dice infatti Morfina e Delirium
Morfina effetti sul cuore:La morfina può causare una grave ipotensionee questo si verifica più spesso in pazienti con precedente infarto miocardico.
La morfina causa depressione respiratoria e tossicità renale, prurito, ritensione urinaria.
In pazienti con funzione epatica o renale , soprattutto anziano, bisogna usarla con il giusto dosaggio perchè potrebbe avere degli effetti collaterali
Altri effetti collaterali sono:
  • Stipsi
  • sonnolenza
  • vertigini
  • nausea e vomito
  • cefalea
  • debolezza
  • tremori
  • nistagmo 
  • diplopia
  • parestesie
  • tachicardia 
  • dipendenza psichica e fisica

Gearbest  promotion

VIE DI SOMMINISTRAZIONE DELLA MORFINA

La morfina viene somministrata solitamente come solfato e poche volte come cloridato e tartrato.
Le vie di somministrazione della morfina sono:
  • Orale
  • Sottocutanea
  • Intramuscolare
  • Endovenosa: con questa via la morfina ha effetti immediati
  • Intraspinale 
  • Rettale
  • Cerotto morfina

 MORFINA DOSAGGIO
Il dosaggio della morfina varia in base al tipo di cura e alla somministrazione.
In ogni caso la dose iniziale di morfina deve essere relativamente bassa , perchè il corpo non potrebbe tollerare dosaggi elevati che causerebbero effetti immediati di morfina.
Le dosi di morfina vanno da 20 a 200mg al giorno.
Molti inoltre pensano che la morfina accelera la morte; in realtà la morfina nei malati terminali, potrebbe aiutare la respirazione e rendere meno traumatico il processo della morte.Può essere comunque,causa di morte se il dosaggio è troppo elevato perchè causa un rallentamento del respiro ,che se eccessivo può portare alla morte.
Le compresse per via orale, vengono somministrate ogni 12 ore; la dose sottocutanea va da 10 a 20 mg ogni 4-8 ore.


Riferimenti:https://pubchem.ncbi.nlm.nih.gov/compound/morphine#section=Therapeutic-Uses

Post popolari in questo blog

Gliosi aspecifica: risultato risonanza magnetica

Sono tante le sintomatologie che ci portano ad eseguire una risonanza magnetica.


In seguito ad un dolore neuropatico, in seguito ad una debolezza o a formicolii degli arti, in seguito a continui e ripetuti mal di testa, il neurologo potrebbe prescriverci un Risonanza Magnetica Nucleare.
Spesso nella risonanza magnetica non si evidenzia niente, e per tale motivo si dice che la risonanza è pulita, ma può capitare che nella risonanza vi sia scritto: esiti gliolitici o presenza di microlesioni aspecifiche.

Queste lesioni gliotiche o  piccole aree di alterato segnale(iperintense o ipotense) sono o non sono preoccupanti? Intanto vediamo cos'è la gliosi
 La Gliosiè una cicatrice che si evidenzia a livello dell'encefalo( ed è per questo che si parla di gliosi cerebrale) , nella sostanza bianca ed è dovuta ad un evento traumatico che provoca a sua volta la proliferazione degli astrociti.

La gliosi non è però così rara.
In realtà molte volte la risonanza magnetica evidenzia queste aree d…

Sensazione pallina dura ano: saranno emorroidi o un trombo emorroidario?

Spesso in seguito ad una pallina dura all'ano non dolorosa, potremmo rivolgersi al nostro medico pensando al peggio, come un tumore all'ano; ma gran parte delle volte si tratta di semplici emorroidi.


Le emorroidi anche chiamati nodulo emorroidario, gozzo emorroidario, fanno parte della normale anatomia anorettale ed hanno un ruolo importante nel meccanismo della continenza.
Le emorroidi contribuiscono, insieme agli altri componenti del sistema neuromuscolare dell’ano, al complesso meccanismo della continenza fecale.
A riposo le emorroidi si riempiono di sangue e agiscono come valvola assorbendo le variazioni della pressione addominale che si verificano quando un individuo quando si sforza, tossisce o starnuta,
prevenendo così la perdita involontaria di feci e gas.
Quindi le emorroidi sono delle strutture normalmente presenti nel canale anale che hanno funzione di continenza, e  la loro fuoriuscita è dovuta ad un prolasso della mucosa rettale verso il basso. Tale prolasso vie…

Linfonodo inguinale ingrossato: quando preoccuparsi

I linfonodi sono unità anatomiche e funzionali del sistema linfatico,posti lungo il decorso dei vasi linfatici e svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della risposta immunitaria.

Essi drenano da distretto a distretto  e si ingrossano nei vari distretti in seguito ad un'infezione.
Alcuni linfonodi si trovano in sedi profonde e altre in sedi più superficiali; queste possono essere palpabili se sono ingrossate.
I linfonodi inguinali si trovano nella zona inguinale e sono più difficili da palpare rispetto a quelli di zone più superficiali come il collo.

I linfonodi inguinali appartengono a due gruppi:  gruppo nodo orizzontale e  gruppo nodo verticale.
Essi drenano dalla zona addominale inferiore, regione lombare, genitali esterni, canale anale e glutei, vagina ed arti inferiori.
Quindi quando i linfonodi inguinali diventano reattivi, cioè reagiscono ingrossandosi può essere dovuto ad infiammazione di uno di questi distretti.
I linfonodi inguinali superficiali si trov…