Passa ai contenuti principali

Anemia: sintomi e tipi di anemia

L'anemia è la condizione in cui nel sangue la conta di globuli rossi, emoglobina o entrambi è inferiore rispetto alle condizioni di normalità.

L'emoglobina è una componente della emoglobina, ricca in ioni ferro(Fe+2) che dà al sangue il colore rosso e che permette il trasporto dell'ossigeno dai polmoni al resto del corpo, e viceversa di anidride carbonica dai tessuti perimerici, fino ai polmoni dove viene eliminata.

Cosa significa quindi avere anemia?

L'anemia significa una diminuizione di eritrociti e/o emoglobina e quindi causerà un minore apporto di ossigeno i tessuti.
 

Anemia cause

E' necessario non sottovalutare l'anemia, soprattutto se è anemia grave, perchè a volte potrebbe essere correlata a problemi più gravi.
Un'anemia importante potrebbe essere dovuta all'emorraggia interna di qualche organo che non se mpre è facile da indiiduare.
L'anemia potrebbe essere un campanello di allarme che permette di individuare l'ulcera, che se non è curata potrebbe portare alla morte.
Anche alcuni tipi di cancro, come il cancro al rene, possono avere come sintomo l'anemia.





Gearbest  promotion

 

ANEMIA SINTOMI E SEGNI

I sintomi principali dell'anemia sono:

  • stanchezza
  • debolezza
  • affanno
  • vertigini
  • malditesta
  • battito cardiaco elevato
  • difficoltà a concentrarsi
  • crampi muscolari
  • insonnia
Tra i segni di anemia visibili ci sono:
  • glossite:bruciore lingua
  • occhiaie:anemia e occhi sono correlati
  • feci marroni
  • aumento frequenza respiratoria
  • pelle pallida e fredda

Quali sono le conseguenze dell'anemia?

Un'anemia non curata non solo può peggiorare e peggiorare i sintomi ma potrebbe essere causa di ulteriori malattie che colpiranno tutti gli organi tra cui, principalemente cuore e cervello.
Un'anemia severa e non curata, avlungo andare potrebbe portare alla morte.

Tutti i tipi di anemia:

ANEMIA SIDEROPENICA
L'anemia sideropenica è dovuta ad una carenza di ferro ed è la forma di anemia più comune che può essere riscontrata in donne in gravidanza e negli anziani.
Per verificare che si tratta di anemia sideropenica basterà fare un prelievo del sangue e fare un emocromo completo e analisi del ferro, trasferrina e ferritina.
Una volta individuata l'anemia sideropenica, da carenza di ferro, si potrà curare sia aumentando il consumo di alimenti ricchi in ferro, come spinaci, vegetali a foglie verdsi, fegato, carne magra, rognone, pane integrale, piselli, frutta e fagioli e ovviamente le medicine a base di ferro.
Oltre ai classici sintomi dell'anemia ,ci sono alcuni particolari sintomi associati alla anemia sideropenica ed in particolare: la chelite angolare(dolore alla bocca con ragadi ai lati della bocca),voglia di mangiare ghiaccio, argilla o sporcizia,gonfiore della lingua,formicolio alle gambe e mani e piedi freddi
ANEMIA DA PERDITA DI SANGUE
Le cause di questa anemia sono dovute a emorrodidi, mestruazioni abbondanti, ulcere e altre condizioni dovute a sanguinamento.
In questo caso è necessario indivuduare la causa e risolvere a monte.
ANEMIA PERNICIOSA
L'anemia perniciosa è un'anemia dovuta alla carenza di vitamina B12 e colpisce solitamente le persone di mezza età o persone anziane ed  è dovuta ad un mancato assorbimento della vitamina B12 a livello dello stomaco.
I sintomi dell'anemia perniciosa o anemia megaloblastica sono sovuti anche alle lesioni nervose da carenza di vitamina B12 e sono formicolio, perdita  della sensazione del tatto, difficoltà a mantenere l'equilibrio,disturbi della vescica,goffagine e demenza.


La vitamina B12 è importante per il metabolismo delle proteine ed in questo caso in particolare per l'emoglobina.
L'assenza della vitamina B12 impedisce il normale sviluppo dei globuli rossi
La vitamina B12 si trova solitamente nella carne e non si trova invece nelle verdure.Si trova inoltre nel fegato, nei crostacei, nelle vongole,carne pollame, uova, latte e cereali.
Un tempo si moriva a causa dell'anemia perniciosa,adesso invece si sopravvive ma la anemia perniciosa dovrà essere trattata tutta la vita con inisìezioni di vitamina B12.
ANEMIA APLASTICA
L'anemia aplastica è dovuta ad una produzione ridotta di globuli rossi da parte del midollo osseo.
I sintomi più evidenti sono delle macchie scure nella pelle, emorraggie del naso e della bocca e la facilità nel contrarre infezioni.
Altri sintomi sono ittero, urine di colore rosso,ulcere agli arti inferiori e calcoli biliari.
ANEMIA DA AVVELENAMENTO DI PIOMBO
L'avvelenamento di piombo(superiore a 30 microgrammi/ decilitro) o saturnismo può causare gravi danni all'emoglobina per emolisi o distruzione dei glouli rossi.
I sintomi sono una linea nera/blu sulle gengive detta linea di piombo, dolore addominale stipsi e vomito.
ANEMIA EMOLITICA
L'anemia emolitica è dovuta alla distruzione dei globuli rossi e può essere a causa sia genetica che dovuta a farmaci o a tumori o ancora dvuto a diversi tipi di infezioni come la epatite.
I sintomi sono :febbre, dolore addominale, urine rosse, dolore addominale e ingrossamento della milza.
ANEMIA FALCIFORME
Il nome dell'anemia falciforme deriva dal classico aspetto a forma di falceassunto dai globuli rossi in uno striscio di sangue.Questo aspetto causa anche una maggiore suscettibilità dei globuli rossi alla lisi e facilmente aggregabili.
Aggregandosi a livello tssutale, causeranno un ingorgo che potrebbe portare ad una ischemia a livello tissutale.

La causa è dovuta alla mutazione di un gene che codifica per la proteina responsabile della corretta sintesi dell'emoglobina
I sintomi oltre ai classici dell'anatomia sono dolore a articolazione, addome ed arti, fatica e suscettibilità alle infezioni.

Post popolari in questo blog

Gliosi aspecifica: risultato risonanza magnetica

Sono tante le sintomatologie che ci portano ad eseguire una risonanza magnetica.


In seguito ad un dolore neuropatico, in seguito ad una debolezza o a formicolii degli arti, in seguito a continui e ripetuti mal di testa, il neurologo potrebbe prescriverci un Risonanza Magnetica Nucleare.
Spesso nella risonanza magnetica non si evidenzia niente, e per tale motivo si dice che la risonanza è pulita, ma può capitare che nella risonanza vi sia scritto: esiti gliolitici o presenza di microlesioni aspecifiche.

Queste lesioni gliotiche o  piccole aree di alterato segnale(iperintense o ipotense) sono o non sono preoccupanti? Intanto vediamo cos'è la gliosi
 La Gliosiè una cicatrice che si evidenzia a livello dell'encefalo( ed è per questo che si parla di gliosi cerebrale) , nella sostanza bianca ed è dovuta ad un evento traumatico che provoca a sua volta la proliferazione degli astrociti.

La gliosi non è però così rara.
In realtà molte volte la risonanza magnetica evidenzia queste aree d…

Sensazione pallina dura ano: saranno emorroidi o un trombo emorroidario?

Spesso in seguito ad una pallina dura all'ano non dolorosa, potremmo rivolgersi al nostro medico pensando al peggio, come un tumore all'ano; ma gran parte delle volte si tratta di semplici emorroidi.


Le emorroidi anche chiamati nodulo emorroidario, gozzo emorroidario, fanno parte della normale anatomia anorettale ed hanno un ruolo importante nel meccanismo della continenza.
Le emorroidi contribuiscono, insieme agli altri componenti del sistema neuromuscolare dell’ano, al complesso meccanismo della continenza fecale.
A riposo le emorroidi si riempiono di sangue e agiscono come valvola assorbendo le variazioni della pressione addominale che si verificano quando un individuo quando si sforza, tossisce o starnuta,
prevenendo così la perdita involontaria di feci e gas.
Quindi le emorroidi sono delle strutture normalmente presenti nel canale anale che hanno funzione di continenza, e  la loro fuoriuscita è dovuta ad un prolasso della mucosa rettale verso il basso. Tale prolasso vie…

Linfonodo inguinale ingrossato: quando preoccuparsi

I linfonodi sono unità anatomiche e funzionali del sistema linfatico,posti lungo il decorso dei vasi linfatici e svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della risposta immunitaria.

Essi drenano da distretto a distretto  e si ingrossano nei vari distretti in seguito ad un'infezione.
Alcuni linfonodi si trovano in sedi profonde e altre in sedi più superficiali; queste possono essere palpabili se sono ingrossate.
I linfonodi inguinali si trovano nella zona inguinale e sono più difficili da palpare rispetto a quelli di zone più superficiali come il collo.

I linfonodi inguinali appartengono a due gruppi:  gruppo nodo orizzontale e  gruppo nodo verticale.
Essi drenano dalla zona addominale inferiore, regione lombare, genitali esterni, canale anale e glutei, vagina ed arti inferiori.
Quindi quando i linfonodi inguinali diventano reattivi, cioè reagiscono ingrossandosi può essere dovuto ad infiammazione di uno di questi distretti.
I linfonodi inguinali superficiali si trov…